Ma vaffanculo papà!

Avevo promesso un’altro post, mi scuso ma i nuovi avvenimenti di cronaca e la discussione a cena con mio padre hanno avuto la meglio su di me.

Presa della bastiglia

Rappresentazione della presa della bastiglia.

Prima il leader dell’opposizione italiana, Silvio Berlusconi, che viene intercettato telefonicamente dai giudici. Telefonate assurde! Promette favori sessuali per corrompere senatori per passare dalla sua parte. La sinistra si scanalizza, la destra grida “Magistrati comunisiti!”, la stampa fa un po’ di casino e ora la magistratura và avanti. Vedremo come finirà…

Io sono un maledetto comunista. E’ vero, lo ammetto. Sono assolutamente di parte, non posso essere oggetivo, ma porca puttana è inaccettabile… Chi può credere che Berlusconi nei suoi lunghi anni non ne abbia davvero combinato nulla di illegale? Come si fa anche alla luce di queste intercettazioni?

Poi ci si è messo il magnifico rettore della Sapienza di Roma che invita il Papa a tenere la lezione inaugurale dell’anno accademico, cosa che è sempre stata tenuta da un professore dell’istituto. I professori sclerano, gli studenti sclerano, ma come si fa a richiedere di tenere una lezione importantissima ad una università di uno stato laico al leader della religione di più grande diffusione in Italia? Quel rettore è un coglione! Poi guardi il tg1 e i giornalisti sponsorizzano la causa della Chiesa. Ci si mette pure Prodi che si dichiara dispiaciuto dalla reazione dei manifestanti, per non parlare della destra…

Infine oggi arrestano la moglie del Ministro della giustizia, ministro che tutti sappiamo essere stato accusato di nefandezze mica da ridere. A quel punto spero che almeno sia la volta buona che si dimetta, lo fa, e Prodi rifiuta le dimissioni… Non ho parole… La destra neanche stavolta riesce a darmi soddisfazione visto che molti si dichiarano solidali col Ministro.

Forse ha ragione il Gallo… Forse dovremmo fare come fecero i francesi nel 1789…

Mio padre

Mio padre in una foto da pirla.

E mio padre a cena mi tira fuori che noi giovani ce ne sbattiamo della politica… E no cazzo… Come facciamo ad avere fiducia? Vediamo sempre porcate da tutte le parti, da tutti i partiti… Come possiamo avere fiducia nella classe dirigente??

MA VAFFANCULO PAPA’!!!

Propongo di mandarli tutti a fare in culo e governarci da soli, è possibile.

This entry was posted in Riflessioni and tagged , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Ma vaffanculo papà!

  1. turaz says:

    Bello questo post, ci voleva.

    Avere fiducia nella politica ormai è praticamente un’impresa disperata. E purtroppo ho paura che neanche una presa della Bastiglia in Italia funzionerebbe dato il livello di disinformazione e menefreghismo che abbiamo.

    Consiglio a tutti di leggersi “La Casta”, “Toghe Rotte” e un paio di libri di Marco Travaglio a caso. La gente si deve informare ed iniziare a farsi domande ed a fare domande.

    Purtroppo mi devo fermare qua, scriverò ancora appena possibile.

  2. DrLecter says:

    La statistica viene ancora una volta in nostro aiuto: Nel parlamento il 6,5% dei parlamentari è condannato o inquisito. Il 6,5% applicato al popolo italiano significherebbe uno stato con 3.750.000 condannati e/o inquisiti, ma come ben sapete non li abbiamo.
    Il popolo di cui questa massa di deliquenti pretende di essere classe dirigente è più onesto di loro!!!
    Non servono altri processi, i condannati ci sono già, ma sono sempre al loro posto!!!

    La soluzione al momento non esiste, perchè il popolo di pecoroni (disinformati, ignoranti, ecc.) è il 90% degli italiani.
    Se mai ci sarà un giorno quando l’informazione sarà libera e la gente inizierà ad essere più colta e informata si potrebbe ipotizare un rinnovamento indolore, altrimenti aimè ci troveremo in condizioni ben peggiori.
    Se i pecoroni rimangoni tali, ma il loro livello di benessere scende troppo in basso la guerra civile è inevitabile e probabilmente sarà la soluzione che ci aspetta, in un futuro ormai non troppo lontano. I sintomi ci sono tutti.

    Stay tuned ….

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>